mercoledì 14 giugno 2017

Roma. Attraverso le pieghe del tempo : Anita Garibaldi ha inaugurato la prima tappa del 2017


Lisa Bernardini, Presidente dell' Associazione Occhio dell'Arte nonchè direttore artistico del Photofestival Attraverso le pieghe del tempo, ha presenziato a Roma lo scorso 22 Maggio in un evento che di fatto e' stata la presentazione al pubblico del programma 2017 di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro del Mediterraneo, giunta alla sua XI Edizione. Esattamente nella Sala del Primaticcio di Palazzo Firenze, in quella data si sono incrociate energie molteplici e sinergie culturali di grande qualità, per ribadire sicuramente, tra i molti contenuti in scaletta, un gemellaggio consolidato: quello tra l'evento top della costiera e la kermesse piu' importante dell'Occhio dell'Arte (il Photofestival, appunto).


Il Photofestival Attraverso le pieghe del tempo è alla VII Edizione ed e' appuntamento oramai itinerante a tappe italiane durante l'anno solare. Tanti i contenuti e gli ospiti che sono stati annunciati a Palazzo Firenze. Per quanto riguarda l'Occhio dell'Arte e Attraverso le pieghe del tempo, Lisa Bernardini ha consegnato nell'occasione il Premio "La Leonessa" 2017 ad Anita Garibaldi, discendente di Giuseppe ed Anita Garibaldi in linea diretta, dal nonno Ricciotti Garibaldi e dal padre Ezio Garibaldi. Brevemente presentata dal Prof. Umberto Maria Milizia (Vicepresidente Artecom-onlus) , Anita Garibaldi ha ricevuto il prestigioso riconoscimento direttamente dalle mani dell'artista marchigiano che lo ha ideato, Albino Ripani in arte ARi, e dal Prof. Francesco Petrino, noto docente di sovranita' monetaria e diritto bancario nonchè celebre avvocato, con la seguente motivazione: "Per la passione, la forza, la tenacia ed il costante impegno culturale che hanno contraddistinto la sua vita all'interno della storia del nostro Paese". L'organizzazione e la premiazione "LA LEONESSA" , riconoscimento che per questa edizione ha avuto il patrocinio della Fondazione Garibaldi e delle Mille Donne per l'Italia, sono state a cura esclusiva dell'Occhio dell'Arte, che ha istituito il premio 4 anni fa.


A completare il programma che verrà portato in Costa d'Amalfi in virtu' del gemellaggio con la kermesse di Alfonso Bottone, sono intervenuti a presentarsi al pubblico altri protagonisti di questo scambio culturale: la critica Loredana Finicelli, il pittore Gino Di Prospero, la scrittrice Simonetta Bumbi, la poetessa Silvana Lazzarino, l'architetto e scrittore Ugo De Angelis. Moltissimi gli ospiti di prestigio presenti, provenienti dai piu' disparati campi. Oltre alle accompagnatrici di Anita, Mariacristina Romano e Rosaria Surace, qualche nome sparso: Sylvia Irrazabal, Responsabile culturale dell'Ambasciata dell'Uruguay in Italia nonchè "Le Leonessa" 2016; il Dr. Giannino Cesare Bernabei, consigliere del Comitato Economico e Sociale europeo; dal campo letterario si sono riconosciuti Neria De Giovanni, Sonia Giovannetti, Marco Tullio Barboni. Dal campo del cinema, ecco Valentina Tomada e Giovanni Brusatori; tra il pubblico anche i volti di Gianni Mauro dei Pandemonium, oggi accreditato scrittore, accompagnato da Pina Avallone; della pittrice e grafica Emanuela Pisicchio; della manager Aurora Colladon ; della scrittrice Agnese Gneo; della prima Miss Sorda al Mondo, Elisabetta Viaggi. Il brindisi finale firmato Casale del Giglio ha concluso un momento pomeridiano speciale, dedicato al Bello, alla Cultura e all'Arte, in una Roma assolata che ha accolto con gioia gli astanti.

Barbara Braghin


Nessun commento:

Posta un commento