domenica 25 dicembre 2016

Porto Tolle. Buon Compleanno a "Tele Port Tole"


PORTO TOLLE - "Tele Port Tole" ha festeggiato il suo primo compleanno e per l’occasione i nati nel 1956 hanno festeggiato i loto primi 60 anni. La festa è stata al ristorante Bussana e hanno partecipato numerosi ospiti e molti rappresentanti dei comitati fiera delle frazioni di Porto Tolle deliziati dalla comicità del cabarettista Sergio Ricci.


I Tele Port Tole sono quattro ragazzi, Elvis, Destro, Crive e Luca, che il 29 dicembre 2015, davanti a due fette di cotechino e sorseggiando un bicchiere di vino hanno ideato questa web tv. Sin da subito, la popolarità scatta con "Ghè novità?” il telegiornale satirico dedicato ai fatti e gli avvenimenti principali del Comune di Porto Tolle. Nel mese di luglio hanno partecipato, in qualità di telecronisti, al 1° torneo di foot-volley, dilettando il pubblico presente con l'esilarante telecronaca "Mai dire tpt in stile Gialappa's band. Inoltre hanno ideato la loro prima hit “Dove sono gli altri tre?” una cover modificata di una canzone dei Pooh, con il goliardico racconto di come il quartetto sia di fatto inseparabile. Le emozioni estive sono presenti nel video speciale "EL 3S - spiaie, sagre, sansale" (spiagge, sagre, zanzare), contenitore davvero originale con tutto il meglio della stagione più calda dell'anno. Inoltre l’1 settembre hanno riportato la tombola a Porto Tolle in collaborazione con la Pro loco; e dopo 24 ore sono volati al Lido di Venezia per partecipare alla mostra internazionale del cinema. Grazie all'invito ricevuto dalla Polesine Film Commission di Angelo Zanellato. Tra i progetti del 2017 c’è il reality “La grande tupinara”.


Ma chi sono i Tele Port Tole? Elvis Tessarin (17 agosto 1992) è grafico pubblicitario con l'hobby del calcio (Polesine Camerini, terza categoria) e del canto (orchestra Chiara & Magic Music / Elvis e le Chiare con la mamma Chiara e la fidanzata sempre di nome Chiara); Michele Destro (4 febbraio 1991) lavora nel settore ittico con l'hobby del calcio (gioca nella stessa squadra di Elvis e Luca, il Polesine Camerini in terza categoria). Nicola Crivellari (21 agosto 1990) lavora come autista di autobus e corriere, con l'hobby del calcio (Amatori Donzella); Luca Marangon (4 aprile 1996) è apprendista con l'hobby del calcio gioca nella stessa squadra di Elvis e Destro, il Polesine Camerini in terza categoria).


Un anno vissuto in grande bellezza quindi, e festeggiato nel migliore dei modi con tanti amici. Anche i nati nel 1956 hanno brindato ai loro primi 60 anni per loro la festa è stata organizzata da Maurizio Ferro e dal presidente del consiglio Achille Fecchio nati nello stesso anno. Numerosa la partecipazione dei comitati fiera della frazioni, tra loro c’erano i rappresentanti della Pro loco di Porto Tolle, il comitato fiera di Polesine Camerini, di Tolle, di Boccasette, di Donzella, di Scardovari, di Ca’ Venier, e di Santa Giulia che ha donato le magliette per celebrare l’iniziativa. Inoltre c’erano le associazioni Goccia, i Calabroni e Anteas. Molto applaudito lo spettacolo di Sergio Ricci che il 21 dicembre sarà nelle sale cinematografiche con il film “Smile factor” insieme ad altri comici.

Barbara Braghin

Adria. "Regala un sorriso" l'evento di beneficenza organizzato da "Piccoli Sorrisi onlus"


ADRIA – “Regala un sorriso” la serata di gala organizzata dall’associazione “Piccoli sorrisi onlus” è stata molto partecipata. L’evento si è svolto nella galleria degli artisti del teatro comunale di Adria con la partecipazione di numerose rappresentanze politiche ed imprenditoriali del territorio.



L’associazione, nata solo da pochi mesi grazie alla volontà della sua presidente, la Raffaella Tessarin coadiuvata dalla vice presidente Susanna Paganin e dal segretario Simona Tagliatti, si prefigge di sostenere il reparto di pediatria dell’ospedale della città garantendo la presenza costante di due psicologhe Martina Cavalletto e Francesca Siviero che assisteranno i piccoli degenti ammalati e affiancheranno le loro famiglie in un percorso di sostegno individuale.




Sarà inoltre importante garantire la collaborazione con il personale medico ed infermieristico coordinati dal responsabile del dipartimento della pediatria Enrico Di Mambro e da Roberto Mattei. Main sponsor della serata è stata la concessionaria Porsche di Padova che durante il pomeriggio ha dato la possibilità di provare quattro automobili per un test drive e ha donato all’associazione un assegno di duemila euro.



L'evento ha avuto inizio con l’esibizione di ju jitsu della scuola G.A. Diurno che con la partecipazione dei suoi giovani allievi ha voluto sottolineare l’importanza di uno sviluppo psicofisico per una crescita armonica e serena dei bambini. Successivamente agli ospiti è stato servito un generoso aperitivo a base di Bellini offerto dall'azienda Canella, seguito subito dopo da una cena deliziosa per quasi duecento persone magistralmente coordinata dal ristorante Zafferano di Porto Viro utilizzando i prodotti offerti dalle numerose aziende ittiche, panificatrici e agricole della zona della casa vinicola Specogna di Corno di Rosazzo di Udine.




Come in tutti gli eventi c’è stato il taglio della torta che Tessarin ha dedicato alla nipote Sara Pavani, 20 anni, che a soli tre mesi fu ricoverata in pediatria. Oggi studia ostetricia e fa pratica all’ospedale di Adria.





Nel corso della serata gli ospiti sono stati intrattenuti da un’esibizione di tango del duo Sara Forzato e Giovanni Bovolenta e da sfilate delle aziende Revolution Kid’s di abbigliamento per bambini, Divina di Adria, Fiordo 51presente nell’isola di Albarella, Porto Viro e ultimamente anche a Rovigo e Sposissimi con il supporto di trucco e parrucco del salone di Dario1 di Chioggia.




A conclusione della serata si è tenuta un’asta di beneficienza in cui sono stati battuti prestigiosi quadri di Remo Brindisi e Rabarama offerti da Felice Cassetta della galleria Castello di Adria, due Magnum della casa vinicola Specogna dipinte a mano da artisti internazionali, una lampada dell’azienda Schiesari outlet lampadari e un quadro dell’artista Marco Valdura attualmente in esposizione a Rovigo. Ad affiancare Raffaella Tessarin nel coordinamento della serata si sono alternati il responsabile ufficio stampa dell’agenzia di comunicazione ferrarese Alessandro Pasetti e l’organizzatrice di eventi Simona Fabian, responsabile pubbliche relazioni del festival del cinema di Ferrara.

Barbara Braghin

Adria. Il concerto del maestro Eugenio Maria Fagiani alla cattedrale di Adria inserito nella rassegna “Antichi organi del Polesine”.


ADRIA – Applaudito il concerto del maestro Eugenio Maria Fagiani alla cattedrale di Adria inserito nella rassegna “Antichi organi del Polesine”.

A fare gli onori di casa monsignor Antonio Donà, che ha poi lasciato la parola all’assessore Giorgia Furlanetto che dopo aver ringraziato la parrocchia per l’ospitalità concessa all’evento, ha ricordato la particolare valenza storica e artistica dell’organo custodito nella cattedrale: uno strumento costruito nel 1933 dalla ditta Domenico Malvestio & Figlio di Padova, restaurato una prima volta nel 1970 dalla ditta Ruffatti e successivamente nel 2010, con l’intervento della ditta Francesco Michelotto di Albignasego (Pd). Il recital di Fagiani ha visto la proposta di un repertorio particolarmente adatto alle caratteristiche dell’organo della cattedrale.


Questo strumento, infatti, ha un’acustica morbida ma senza quelle ridondanze che spesso rendono difficile la comprensione del discorso musicale e si è rivelato davvero ideale per l’esecuzione del repertorio sinfonico proposto. La “Ciaccona” di Bach come il brano “Adagietto dalla quinta sinfonia” di Gustav Mahler hanno visto una fluidità delle sonorità come pure delle scelte agoniche quali figlie di una esperienza orchestrale consumata.



Fagiani infatti collabora stabilmente con l’orchestra sinfonica di Milano “Verdi” e questa esperienza maturata negli anni traspare immediatamente per l’abitudine al gesto e a quella gestione delle dinamiche tipiche di una grande orchestra sinfonica. La sua trascrizione della “Musica per i Reali Fuochi d’Artificio” di Händel invece ha visto l’organo in una ottica diversa, quella più neoclassica e più legata ad una prassi musicale anticheggiante, fatta di sonorità definite per terrazze. La seconda parte del concerto invece si è caratterizzata per le improvvisazioni. Come dalle premesse si è trattato di una esperienza entusiasmante.


L’ascolto attento e rispettoso, gli applausi calorosi, sono stati ancora una volta gli elementi capaci di dare soddisfazione non solo agli organizzatori, ma anche all’artista protagonista dell’evento che ha animato la sua performance con ancora maggiore passione, incantando tutti con le sue solenni armonie e suggestive atmosfere. L’evento è stato realizzato grazie al finanziamento del Ministero dei beni e delle attività culturali, della Regione Veneto, della Provincia di Rovigo e dei Comuni di Adria, Costa di Rovigo, Lendinara, Porto Tolle, Rovigo, Villanova del Ghebbo, e con il sostegno economico di RovigoBanca.

Barbara Braghin

Rosolina. Concerto Gospel con il coro Zion Movement e il reverendo Dexter Walker


ROSOLINA – E’ stato un successo il concerto del coro gospel Zion Movement e del reverendo Dexter Walker a Rosolina. L’evento ha inaugurato la prima edizione della rassegna teatrale “Sole d’inverno” al palazzetto dello sport in via Sambo.



Trentotto artisti sul palco hanno alternato momenti brillanti e ritmici coinvolgendo anche il pubblico con il battito delle mani, a momenti riflessivi e romantici dove la parola “Alleluia” è stata più volte ripetuta. Lacrime sul palco portate dalla profonda passione dei gospel e dal forte coinvolgimento della preghiera. Il pomeriggio è stato aperto dal saluto del sindaco Franco Vitale e dell’assessore Anna Frasson.


Il presidente della Pro loco Michele Grossato ha presentato il coro che è arrivato tra il pubblico con tuniche dai colori bluette, rosso e giallo. Il coro gospel Zion Movement è stato fondato a Chicago dal reverendo Dexter Walker.



Nel tour europeo il coro ha fatto tappa a Rosolina con i suoi arrangiamenti, un meltin’pot di toni musicali ed interpretazioni nuove e particolari che riescono sempre a creare un’atmosfera calda e coinvolgente, quasi senza pari nel panorama internazionale. Una fantastica formazione corale, divenuta in poco tempo una delle più ammirate e richieste nel panorama musicale internazionale. Con diversi anni di esperienza nell’arena della musica gospel, il reverendo Walker ha saputo rinnovare con maestria lo stretto legame tra il coro e il suo pubblico, sfruttando anche arrangiamenti nuovi, ma soprattutto preservando la forma di quegli inni e quegli spirituals che appartengono alla più ricca tradizione della musica gospel.



Il motivo fondante che guida ognuna delle loro scelte musicali è il credere fermamente che la musica possa rappresentare qualcosa di più di semplici parole in melodia e che sia, anzi, una forza in grado di incoraggiare e coinvolgere chiunque si trovi ad ascoltare, diventando per ciascuno una preziosa fonte di ispirazione. I Dexter Walker & Zion Movement nei loro concerti hanno condiviso il palcoscenico con i cantanti più famosi e gareggiano in numerose competizioni a livello internazionale, raggiungendo sempre i più alti traguardi grazie al tono autentico ed appassionato delle loro esibizioni.




Nel 2012 hanno il prestigioso concorso gospel Verizon’s how sweet the sound e un contratto discografico con eOne light record e hanno inciso un album dal titolo “Greater than before”. Nel 2014 sono stati nominati “Miglior coro gospel dell’anno” agli Stellar awards. La rassegna di teatro e musica “Sole d’inverno” è nata dalla collaborazione tra il Comune di Rosolina, la Pro loco e il circuito Arteven. Il prossimo appuntamento sarà il 21 gennaio alle 21 con Gabriele Cirilli con il suo #TaleEQualeAMe.

Barbara Braghin

Riva'. La cena degli auguri di Natale dell'associazione "Taglio di Po nel Cuore"


RIVA’ – Eleganza e raffinatezza sono le parole giuste per descrivere la “cena degli auguri” dell’associazione Taglio di Po nel cuore organizzata da Layla Marangoni.



Tavoli addobbati a festa e menù a base di pesce per una serata tutta da ricordare. Al microfono a presentare gli ospiti Leandro Maggi che ha allettato il tutto con buona musica e canzoni coinvolgendo i presenti e facendoli cantare.



Romeo Moro ha regalato risate e simpatia con le sue barzellette e i ballerini di Loreo Sara e Giovanni hanno portato un angolo di Argentina con il loro tango. Layla Marangoni ringraziando gli ospiti della presenza ha esposto le varie iniziative fatte nel corso dell’anno dall’associazione Taglio di Po nel cuore presieduta da Marco Ferro.




Infatti nel corso del 2016 sono stati molti i momenti di incontro organizzati tra i quali la gita a Roma in aereo; la presentazione del libro di Gianmario Pellegrini intitolato “Verso la macchina perfetta” con l’allenatore Igor Cassina; la gita in motonave a Murano e a Venezia e un’altra gita di tre giorni a Torino. E ancora nel mese di agosto è stato organizzato l’ottavo gran galà a Ca’ Zen; poi la gita al museo della Ferrari a Modena e al museo di Enzo Ferrari a Maranello.





Inoltre i soci e gli amici sono stati al mercatino dell’artigianato a Piazzola sul Brenta e alla fiera della manualità “Abilmente” di Vicenza e hanno fatto una visita alla basilica di Monteberico. E’ stato presentato a Ca’ Vendramin il libro di Katia Ricciarelli “Vi canto una storia” e in sala Europa c’è stato una sfilata di moda di modelle curvy con ospite la modella Elisa D’Ospina.






Da non dimenticare l’iniziativa “Noi per voi” organizzata all’autodromo insieme a Confartigianato Polesine a favore dei paesi colpiti dal tornado e con il ricavato è stato allestito il parco giochi per i bambini di Dolo su indicazione dell’amministrazione comunale.






Per il 2017 ci sono in programma una gita alla mostra della civiltà Maya a Verona e una a Napoli e dintorni.



La serata è stata molto bella e a tutte le signore è stata donata un’elegante confezione di candele profumate e ai signori una bottiglia di Prosecco offerta dal presidente Marco Ferro. Layla Marangoni ringrazia tutti per la partecipazione e Silvia Ricchi per la disponibilità che ha dato durante la serata. 

Barbara Braghin